»  Willkommen auf der DAFSeite

giovedì, 25 marzo 2004
by mtb alle 18:23

Willkommen auf der DAFSeite

di M. Oliveta Dulcetta





Altri miei link…


vai al blog


Testimonianza di un percorso di informatica solitario

cara collega

sono una docente di tedesco , appassionata da anni di informatica. Gli studi universitari non hanno sicuramente agevolato i mie percorsi di informatica. Da piu’ di cinque anni ho informatizzato la mia disciplina. Tutto cio’ e’ stato fatto grazie ad una grande forza di volonta’ unitamente ad una grande voglia di rinnovamento che, grazie al cielo, spesse volte si trova nel mondo della scuola. Le mie attivita’ sono state realizzate senza nessuna formazione specifica: i pochissimi corsi che ho effettuato non mi hanno insegnato niente, perchè, diciamolo pure, i prof di informatica che solitamente attivano corsi di aggiornamento sono lontani anni luce da quelle che sono le reali esigenze degli alunni e degli insegnanti, e poi… non hanno una gran voglia di insegnarti tante cose…… C’ e’ una punta di polemica in questo, ma e’ la verita’.

Adesso mi muovo bene nel mondo del web, i miei alunni apprezzano gli sforzi che faccio per rendere piacevole una disciplina ( il tedesco) che solitamente non e’ molto apprezzata.

L’ ultima mia conquista e’ il blog che uso con i miei alunni per qualsiasi attivita’ didattica , ha sostituto il quaderno . Sono contenta che hai pubblicato il mio blog e sarei contenta se pubblicassi la mia testimonianza .


ciao buon lavoro

m. dulcetta

6 commenti a “Willkommen auf der DAFSeite”
Scrivi un commento »

Feeds dei commenti di questo articolo

  1. 1


    maradulcetta | Scritto il 26 . 03 . 2004 alle 10:43 |

    grazie per avere inserito il mio blog . ho fatto degli aggiornamenti .E’ possibile modificare la mia paginaß grazie
    m.dulcetta

  2. 2


    mtb mtb | Scritto il 29 . 03 . 2004 alle 11:37 |

    dalla tag- board
    grazie maria teresa per avere pubblicato la mia testimonianza : sarei contenta di conoscere altre testimionianze dal mondo della scuola
    mdulcetta

  3. 3


    maradulcetta | Scritto il 29 . 03 . 2004 alle 15:34 |

    SOS
    cercasi docenti di tedesco con cui poter discutere di didattica , formazione on line e.. tutto cio che potrebbe rendere piacevole la disciplina tedesca . Chi ha voglia di sperimentare nuove forme di didattica , alternativa e non convenzionale si faccia avanti !!!

  4. 4


    mtb mtb | Scritto il 29 . 03 . 2004 alle 22:56 |

    Da Angelo Sciandra in un intervento su forticB
    Per Maria Teresa
    Ho visto il blog e l’iniziativa del convegno…mi piacerebbe moltissimo partecipare, ma anche le distanze, a volte, sono MURI.
    (Se avessi seguito i corsi di Tedesco on-line di di M. Oliveta Dulcetta, prima del mio breve soggiorno a Berlino, avrei senz’altro potuto avere molte più informazioni di quelle che ho raccolto con gli occhi, ma sono felice comunque di aver visto da vicino, la straordinaria trasformazione di quella città.
    Un saluto anche a Lei, oltre ai complimenti per il suo lavoro).

  5. 5


    maradulcetta | Scritto il 31 . 03 . 2004 alle 11:16 |

    Il libro di testo : Si o no?

    A proposito dei libri di testo vorrei esprimere la mia opinione , visto che e’ un argomento di grande attualita’ in questo periodo in tutte le scuole italiane. I rappresentanti dei libri sono a caccia di docenti ai quali proporre nuove edizioni ( grafica piu’ curata , una e mail al posto della classica descrizione sulla famiglia , complicati eseciziari … ) Tutto con un prezzo esagerato . Io trovo tutto cio’ superato , perche’ da anni sto sperimentando un insegnamento senza libro , creando appositamnete giorno dopo giorno le mie attivita’ informatiche per i miei alunni . Tutto cio’ e’ sicuramente piu’ faticoso , ma certamente piu’ soddisfacente
    Il libro di testo e’ un libro che finge di essere destinato agli studenti e in realtà, se uno appena lo sfoglia, si accorge che non è così.
    Il libro di testo tarpa le ali alla creativita’ e immaginazione. Non ho mai nutrito una grande simpatia nei confronti del cosidetto ” libro di testo” , ne’ ho mai accettato questo rapporto di dipendenza dell’ insegnante nei confronti di un manuale che , fisso , immutabile nel tempo , ha la pretesa di voler rispondere alle esigenze quotidiane degli alunni e dell’ insegnante tracciando ogni giorno il percorso da seguire . Spesso mi sono trovata “legata ” a una unita’ programmata – decisa-organizzata- preventivata -scelta dall’ autore del libro e avvertire un profondo senso di disagio perche’ quel testo non andava bene ” quel giorno ” , “in quella classe” e “con quegli alunni” … Ho sempre cercato di svincolarmi da tutto cio’ che e ‘ definito , chiuso , stigmatizzato. . Le nuove tecnologie mi hanno dato una mano…. , hanno dato respiro alla mia creativita’ , mi hanno regalato la possibilita’ di creare personalmente le attivita’ didattiche, che intendo svolgere ” quel giorno “, “per quella classe ” e “per quegli alunni ” Mi sono finalmente liberata dal ruolo di docente – distributore di notizie e conoscenze , per diventare assieme ai miei alunni l’ artefice e il creatore di un lavoro didattico veramente innovativo e personalizzato. Grazie alle nuove tecnologie ho la possibilita’ di creare dei testi aperti , mai conclusi e definitivi , sempre ” in costruzione” magari imperfetti , ma autentici ,senza gabbie, senza confini …. non e’ forse senza confini la nostra mente? Non sono forse liberi i nostri pensieri ? Perche’ cercare allora di definire e circoscrivere un testo , che di per se’ deve essere sempre in movimento e rifiuta l’ immobilismo? La sua raison d`être e’ proprio la sua possibilita’ di ampliarsi , di modificarsi ! Fissare gli elementi che lo costituiscono , fissi , immutabili , significa decretarne il suo fallimento . Non esiste un testo o una attivita’ vincente , esiste piuttosto una continua rielaborazione e una continua rimozione del superfluo.
    M . OlivetaDulcetta

  6. 6


    vimari | Scritto il 14 . 04 . 2004 alle 23:18 |

    E’ tardi….ma sono ancora in tempo ,,AUGURI AUGURI ….CI VEDIAMO DOMANI!!!!!!

Scrivi un commento