»  Un’idea geniale

martedì, 31 agosto 2004
by alle 19:39

Che ne pensate di un libro di testo scritto a più mani ? Scaricabile da internet dove gli editori stanno fuori ,distribuito gratuitamente dal gruppo dei creatori , flessiblie , pronto e disponibile ad accogliere nuove risorse , ampliamenti , commenti da parte di tutti? E’ l’ idea di OpenTextBook.org, sviluppata per dare vita ad un libro di testo usando le tecniche della comunità free software e open source, con licenza Gnu Free Documentation.. La trovata geniale è di uno studente , un certo SteveC, studente che assieme ad altri ” volontari” sta creando un testo di fisica che sarà un libro vero e proprio e non un contributo online http://www.opentextbook.org/

Un mio personale commento : da sempre contraria al libro di testo rigido, inflessibile , poco duttile ( ho manifestato pubblicamente in questo spazio la mia idea) ,  trovo semplicemente geniale l’idea di Steven !

Certo il cammino sarà lungo ma … ci arriveremo ad una scuola aperta a tutti!!!

mara

3 commenti a “Un’idea geniale”
Scrivi un commento »

Feeds dei commenti di questo articolo

  1. 1


    burgundo burgundo | Scritto il 31 . 08 . 2004 alle 21:36 |

    Beh, anche da noi e da circa un anno è in atto un’interessante esperienza di libro aperto on line da scaricare gratuitamente: il progetto è qui: http://www.scuolaonline.wide.it/Pagine/index3.html

  2. 2


    aitan | Scritto il 31 . 08 . 2004 alle 22:40 |

    Sembra anche a me un progetto molto interessante.
    Magari, se trovassi un gruppetto di colleghi di spagnolo…

  3. 3


    patrizia2004 | Scritto il 02 . 09 . 2004 alle 11:17 |

    Pensavi per il tedesco a qualcosa di simile ad Inside Out? Forse già lo conosci,gli autori sono tanti e si avvale della collaborazione internazionale di un esercito di “artigiani”. Mi sono registrata, e ricevo puntualmente ogni settimana lezioni distinte per livelli e settori (lingua standars e commercio). Ottimo anche il magazine One stop Englisch, sponsorizzati entrambi dalla Macmillan. Un’offerta, per certi aspetti analoga, ma ancora agli albori, in Germania è KLOU (ed. Klett), estesa a svariate discipline. Interessante in questo caso il fatto che la pubblicazione dei moduli venga remunerata !!!!! Creare una community di docenti daf che crei a più mani occupandosi di learning objects condivisi, è all’ordine del giorno della Gdansk-Konferenz. Mi scuso per l’intervento blogorroico e ciao da scuola!

    Patrizia

Scrivi un commento