»  La scuola ha fatto blog

giovedì, 9 novembre 2006
by mtb alle 15:13

Un vecchio articolo, "LA SCUOLA HA FATTO BLOG" di Vincenzo Moretti del  25 febbraio 2004 in www.lastampa.it , nonchè il "compleanno" di quadernone blu di Renato Murelli e di Matematica … AppassionataMente mi portano ancora a riflettere su cosa stia succedendo, a circa tre anni di distanza, a questo nostro mondo blog.

Molte cose sono cambiate in questi tre anni, i docenti che usano il blog in didattica ormai sono molti di più di quella scarsa decina di allora, non riesco più a seguirli tutti e a tenere  contatti frequenti come un tempo, ma una domanda e una riflessione si affacciano alla mente: cosa è veramente cambiato nelle nostre classi e nei nostri alunni? Quale bilancio possiamo fare?

Gli spostamenti dei docenti nelle classi, i cambiamenti di scuola, i pensionamenti, la diffidenza ancora diffusa sull’ uso di internet, la delusione nel non riuscire a coinvolgere in un "progetto blog" i colleghi sono spesso le cause di interruzioni e demotivazione nel portare avanti il proprio blog didattico.

Credo in questo strumento e, in senso più ampio, nella rete, in internet, nello scambio "a distanza", oltre che in presenza,  ma la strada da percorrere mi sembra più difficile di tre anni fa quando l’entusiasmo e la comunicazione continua con chi stava sperimentando lo stesso percorso, mi aveva dato una carica incredibile.

Sono un po’  pessimista e demotivata, in questo periodo? Sicuramente sì, ma spero vivamente che i colleghi di bd mi aiutino a superare questo momento e a ritrovare l’entusiasmo di allora.

13 commenti a “La scuola ha fatto blog”
Scrivi un commento »

Feeds dei commenti di questo articolo

  1. 1


    sabri68 | Scritto il 09 . 11 . 2006 alle 18:59 |

    …sei forte…sei grande…sei piena di idee e di entusiasmo e vedrai che tutto ritornerà presto a risplendere!!!

    un caro abbraccio

  2. 2


    mtb mtb | Scritto il 09 . 11 . 2006 alle 19:34 |

    Grazie Sabri … ho proprio bisogno di ritrovar-mi

    mt

  3. 3


    icfarrari | Scritto il 10 . 11 . 2006 alle 13:34 |

    Carissima Maria Teresa, è difficile coinvolgere altri insegnanti nell’uso del blog: devono crederci.

    Preoccupa il pensiero del tempo che comunque si deve dedicare per il controllo del blog e poi… le aule con i computer che non funzionano e il numero degli alunni nelle classi che non è generalmente quello ottimale per gestire con lieve fatica l’uso della rete e la pubblicazione su blog. E allora? Allora bisogna essere veramente animati da tanto entusiasmo e coraggio, come abbiamo avuto noi dal principio: e noi proseguiremo!

    MLuisa.

    PS. Chi ci vuol provare può contattarmi: http://www.icferrari.splinder.com

  4. 4


    IcGalilei | Scritto il 10 . 11 . 2006 alle 14:43 |

    Vedo che non sono sola con le stesse amare riflessioni….

    le limitazioni e le carenze sul piano strutturale alla fine sembrano dare ragione a chi rema contro…e poi ti irde pure dietro…

    E io, noi…possiamo solo continuare a essere cocciuti.

    E magari, nel frattempo, riappropriarci di una “soggettività” politica che da troppo tempo non c’è (ed è poi per quello che nell’immaginario comune tanto noi siamo quelli delle 18 ore settimanali e dei 3 mesi diferie…)

    Un saluto affettuoso a voi tutti

    Vincenzina

  5. 5


    utente anonimo | Scritto il 10 . 11 . 2006 alle 23:16 |

    Cara Mtb – anch’io condivido i vostri stessi problemi (mancanza di tempo, di collaborazione, di risorse ecc. ecc.) ma rimango convinta il blog didattico sia uno strumento prezioso per tante ragioni … forse questo è solo un momento di stanchezza dovuto alle tante energie spese on e off line da chi nella didattica ci crede davvero 🙂

    Un caro saluto a tutti,

    Melanie

  6. 6


    IcGalilei | Scritto il 11 . 11 . 2006 alle 11:00 |

    Ed ecco subito una riprova di quanto è prezioso blogdidattici:

    ierisera da qui ho raggiunto il blog di melanie e …sorpresa! la trovo “on line”: ha appena aggiunto una funzionalità di chat al suo blog!

    Parliamo, le chiedo lumi, provo a fare lo stesso sul mio blog e non mi riesce…(le macchine restano macchine, ehehehe). E allora? allora melanie fa da ponte! et voilà, adesso anche cittadinidelmondo ha una finestra di chat!

    e ci sentiamo un pochino meno sole 🙂

    Ciao!

  7. 7


    valentina2509 valentina2509 | Scritto il 11 . 11 . 2006 alle 21:10 |

    Sono i professori come te, come quelli che ho conosciuto a Gubbio che non devono arrendersi mai…continuare a credere in ciò che fanno per i loro studenti…siete importanti per i vostri studenti…

    Un forte abbraccio,

    Valentina

  8. 8


    tetibye tetibye | Scritto il 12 . 11 . 2006 alle 15:45 |

    Carissima mtb,

    condivido questo momento! Credo tuttavia che sia normale…dopo tre anni c’è più consapevolezza. Gli ultimi tre anni sono stati anche anni difficili per la scuola, soprattutto per la scuola Primaria. Condivido perfettamente le considerazioni di Maria Luisa e Vincenzina, ma noi andremo avanti! Forza Mtb, noi ci siamo e tu sei la nostra stella polare… ritroviamo insieme l’energia e sarà di nuovo entusiasmante!

    Un bacio.Teresa

  9. 9


    Fatima atima | Scritto il 13 . 11 . 2006 alle 00:20 |

    Carissima MTB,quanta amicizia ho fatto tramite questo tuo progetto importante.

    Lui è stato il mio sportello con L’Italia e per questo ti riingrazio.

    Andiamo tutti insieme va bene?

    Tanti saluti dal Brasile.Fatima

  10. 10


    mtb mtb | Scritto il 13 . 11 . 2006 alle 10:12 |

    Grazie a tutti voi per le parole e le riflessioni che aiutano tutti noi a rivedere e rafforzare i nostri progetti di uso del blog e della rete

    mt

  11. 11


    patrizia2004 | Scritto il 13 . 11 . 2006 alle 22:55 |

    Ho appena postato e leggendo il tuo sfogo ed i commenti sento rafforzarsi il legame che ci unisce. Amicizia, solidarietà, amore per questo nostro, faticosissimo lavoro! Anche oggi sono uscita dal laboratorio, stremata, con un senso di impotenza e di rabbia contro chi non provvede ad investire quel tanto che ci consenta di insegnare al meglio. Ma non demordo, e continuo perchè nonostante colleghi, bidelli, tecnici indifferenti – anche ostili – i ragazzi mi riconoscono l’ impegno, mi salutano sorridendo, e forse chissà….magari qualcosa in più volente imparano;-)

    A presto

    Patrizia

  12. 12


    grrensun grrensun | Scritto il 13 . 11 . 2006 alle 23:34 |

    Carissima mtb, carissimi tutti,

    io ci sono, come ci sono sempre stata, e con lo stesso entusiasmo.

    Penso a questo momento come a un momento di “crisi” fisiologica, di crescita,di riflessione, di rielaborazione.

    Ultimamente pensavo che forse dovremmo tornare a riutilizzare il blog come luogo in cui la nostra ” comunità di pratica on line” si confronta e… “conforta” :-).

    “Il” luogo dove poter raccontarci i percorsi, le difficoltà, i successi, gli insuccessi, le intuizioni che il nostro lavorare con il blog comporta. Blogdidattici è vivo più che mai mtb ed è un punto di riferimento importante per molti insegnanti. E’ uno splendido esempio di comunità professionale di rete… spontanea , perciò libera e creativa. Non spaventiamoci del silenzio. Grazie mtb per aver condiviso questa tua preoccupazione, segno del grande amore che hai per BD, per il nostro lavoro, per la nostra amicizia…

    Vi abbraccio tutti con grande affetto!!! Leila

  13. 13


    mariac | Scritto il 28 . 11 . 2006 alle 16:30 |

    Ciao Maria Teresa!

    Ti capisco benissimo…ci vuole tanta pazienza e molto, molto ENTUSIASMO! Dai che INSIEME ce la facciamo.

    Un caro abbraccio 😉

    Maria

Scrivi un commento