9 pensieri su “Intervento su forTIC B

  1. Se ti sembra di essere stata dura, prova a leggere la mia risposta sempre sullo stesso forum.
    Il mio rimpianto è che pochi si affacceranno su quelle finestre, ormai, tenendo conto che stanno per terminare quasi tutti i corsi e quindi saranno riflessioni ai volenterosi.
    Carmelo

  2. Grazie Maria Teresa. 🙂 Dal mio punto di vista, non sei stata assolutamente “cattiva”, per quel che mi riguarda, penso tutto il male possibile dei corsi Fortic, così come penso malissimo della patente europea, che non certifica la competenza informatica, ma certifica che si è “utenti” e “consumatori” dei prodotti Microsoft. Considero scandaloso che lo Stato italiano abbia speso denaro pubblico per formare insegnanti, che diventeranno “sacerdoti” della grande Microsoft.
    Mi sembra normale che nessun docente dei corsi fortic si sia espresso nei confronti del fenomeno Blog, perché, nella maggiornaza dei casi, sono spazi liberi e gratuiti. Bè, chiudo qui… E’ solo un mio personale punto di vista… carla

  3. Blog
    Posso stupirmi?

    Visto che questa è un’area di discussione libera esprimo il mio pensiero su un argomento che sto seguendo da qualche mese: i blogs didattici!

    Lo stupore deriva dal fatto che:

    – pur essendo il fenomeno del blog crescente a dismisura in rete e che se ne discuta in vari ambiti,

    – pur essendo il blog ormai utilizzato più o meno bene da molti docenti, ma sicuramente con lo spirito di ciascuno di dare il meglio ai propri studenti utilizzando anche questa nuova forma di comunicazione-condivisione-collaborazione, correndo tutti i rischi e critiche di una sperimentazione recente,

    nessuno o quasi dei moderatori e collaboratori dei fora di forticB abbia preso in mano… la tastiera per esprimere il proprio pensiero su tale argomento!

    TIC mi sembra che voglia dire TECNOLOGIE dell’ INFORMAZIONE e della COMUNICAZIONE: non credo pertanto che il fenomeno blog in un corso come questo possa essere ignorato o sottovalutato.

    L’argomento “blog” è stato affrontato nei vari fora da molti docenti ( ho tentato anche di linkare qualche tempo fa nel forum del mod.5 -didattica e weblogs- i vari interventi in cui si parla di blog)

    Grazie dell’attenzione mtb

  4. per Carla: all’inizio lo avevo messo, ma poi ho visto che si entrava nel forum anche senza pass e non mi sembrava corretto: eventualmente faccio qui un copia-incolla.
    Ciao e grazie mt

  5. Tu cattiva? Non ti ci vedo proprio!!! Caso mai, sei stata AppassionataMENTE “realistica e diretta”, come succede per chi crede fermaMENTE nelle proprie idee. Un caro saluto e…..spero di rivederci a Gubbio per l’incontro sui blogs…se non riusciamo a farlo prima per quella “cosa complicata” rimasta in sopeso. Tienimi informata. Con sincera stima e amicizia. Catia.
    catia13@libero.it

  6. Non credo tu sia stata affatto “cattiva”. Il fatto è, secondo me, che i blog sono strumenti semplici ed intuitivi, comunque funzionali ad un processo di costruzione di conoscenza ma ben lontani da piattaforme tipo Fle3 di cui si parla in uno dei moduli di INDIRE.Tuttavia è proprio la loro semplicità d’uso a farne in molti casi uno strumento didattico utilissimo. Perfino i colleghi del percorso A INDIRE ne sono entusiasti!
    Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.