CONVEGNO 2007

TECNOLOGIE CONNETTIVE E DIDATTICA MULTIMEDIALE

questo è il titolo del Convegno 2007 a  Gubbio: un appuntamento giunto ormai alla sua quarta edizione, organizzato dalla FONDAZIONE GIUSEPPE MAZZATINTI  e dal LICEO STATALE "G.Mazzatinti".

Si svolgerà nei giorni 20-21 APRILE 2007 presso l’ Auditorium del Liceo "G. Mazzatinti".

Il programma sarà definito al più presto.

N.B.
La  FONDAZIONE GIUSEPPE MAZZATINTI è ente accreditato presso il M.P.I. con Decreto del 25/07/2006.

BlogDay!

3108 This! Il 31 agosto è il BlogDay, giorno destinato a conoscere altri blogger.

"Istruzioni per postare il BlogDay
1. Trova 5 nuovi blog che consideri interessanti.
2. Notifica ai 5 blogger che li raccomanderai durante il BlogDay 2006.
3. Scrivi una breve descrizione dei blog e inserisci un collegamento ai blog raccomandati.
4. Scrivi il BlogDay Post (il 31 Agosto) e
5. Aggiungi il tag del BlogDay usando questo collegamento: http://technorati.com/tag/BlogDay2006 e un collegamento al sito del BlogDay: http://www.blogday.org

Festeggia!"

Festa dei ceri 2006

Se volete ammirare Gubbio oggi 15 maggio, La Festa dei Ceri è online da questo link: ceri2006

http://www.ceri.it/images/log/index.jpg

Programma del 15 MAGGIO
ore   5,30 – I tamburi danno la sveglia ai Capitani
ore   6,00 – Raduno presso la “Chiesetta dei Muratori” per andare al Cimitero
ore   6,30 – Visita al Cimitero
ore   7,00 – Raduno in Piazza S. Pietro e corteo verso la "Chiesetta dei Muratori"
ore   7,30 – S. Messa presso la “Chiesetta dei Muratori” estrazione dei Capitani dei Ceri per il 2007
ore   8,30 – Corteo dei Santi
ore   9,30 – Raduno dei Ceraioli a Borgo S. Lucia e consegna del "Mazzolino dei Fiori"
ore 10,00 – Sfilata dei Ceraioli per le vie della Città
ore 11,00 – "Alzata dei Ceri" a Piazza Grande
ore 17,00 – Processione con la reliquia di S. Ubaldo
ore 18,00 – Corsa dei Ceri
ore 20,00 – Arrivo alla Basilica di S. Ubaldo
ore 20,30 – Processione dei Santi

Dibattito:

Bambini che non danno pace…bambini che non sanno aspettare…bambini che non sanno rinunciare…bambini che non sanno accettare la sconfitta…Insegnanti e genitori sono sempre più in difficoltà difronte all’incapacità dei bambini di riconoscere e rispettare le regole di "convivenza".

Sul lI caffè dei lettori è in corso un DIBATTITO, con la partecipazione della psicoterapeuta dott.ssa Annalisa Sgalla, sul tema "Bambini senza regole…piccoli onnipotenti crescono?"

A Maria Teresa e a tutti gli amici di bd tanti auguri per una Pasqua di pace e di serenità.

Teresa Catalini

DRM e freedom

Leggendo su punto-informatico di oggi l’articolo su Raiclick mi soffermerei in particolare su questa parte:

Gentile cliente, ti ricordiamo che nel periodo dal 10/02/2006 al 28/02/2006, in occasione delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, per navigare e vedere i programmi del sito www.raiclick.rai.it sarà necessario soddisfare alcuni requisiti minimi di sistema:
1. In rispetto alla normativa disposta dal Comitato Olimpico per la trasmissione delle gare via Internet, sar√† autorizzato l’accesso ai video del portale www.raiclick.rai.it unicamente agli utenti localizzati all’interno del confine italiano.
2. Per accedere a tutti i contenuti del sito Rai Click, raccomandiamo di transitare sempre per la Home Page del sito www.raiclick.rai.it.
3. La navigazione e la visione dei programmi supporterà unicamente gli utenti che utilizzano browser Internet Explorer 5.5, e superiori.
Nota: altre piattaforme hardware o software (Mac, Unix, Linux, ecc) non sono compatibili.
Per maggiori informazioni o per qualsiasi dubbio consultare l’area FAQ dei Requisiti tecnici del sito
“.

¬† che fornisce una chiara idea di come l’accoppiata TCPADRM inizi a costituire un forte limite alle nostre libert√† personali, non tanto di accesso alle informazioni (per carit√†, salviamo i¬† $diritti$¬† del comitato olimpico!) quanto nella scelta del software applicativo e del sistema operativo da utilizzare sul NOSTRO computer.E questo, unito all’utilizzo delle tecniche di filtraggio degli IP che si usano in Cina ma anche qui da noi per impedire l’accesso a determinati siti o al tentativo di societ√† commerciali di ottenere dai provider l’elenco degli utenti di P2P senza passare dalla magistratura (l’unica autorizzata a permettere l’accesso a tali dati privati) dovrebbe farci drizzare i capelli!

Cosa vogliamo fare per evitare tutto questo delirio?

 

Campagna di Amnesty per richiamare Yahoo al rispetto dei diritti umani.

logo yahooSegnalo la campagna di Amnesty International per far pressione su Yahoo affinchè contribuisca al rispetto dei diritti umani in rete. 

Ricordo che l’episodio a cui ci si riferisce (l’individuazione dell’identità di un giornalista che usava i servizi internet del provider americano) ha comportato la condanna del giornalista cinese a 10 anni di prigione per reati connessi con il diritto alla libertà di espressione, riconosciuto dal diritto internazionale.

La notizia su Amnesty Italia, l’appello può essere sottoscritto online.

Vi invito a diffondere la notizia sui vostri blog in quanto i recenti accadimenti indicano che si sta attuando, con il consenso di società e governi, un restringimento generale delle possibilità di libera espressione in rete anche nei paesi che rappresentavano la "culla della democrazia" occidentale.   ;-(

AVVISO IMPORTANTE

Mi arrivano molte mail di persone della mia rubrica che mi dicono di aver ricevuto da me dei video natalizi: NON SONO IO CHE LI HO INVIATI, quindi NON APRITELI.
Nonostante l’antivirus in azione, “qualcosa” deve essere purtroppo accaduto.
Il mio computer è stato scansionato da due antivirus, Norton e Avast, e non hanno trovato nulla.

Spero vivamente di non avervi creato problemi e mi scuso per il disagio che, involontariamente, ho provocato.

Saluti
Maria Teresa Bianchi

p.s.: questa mail è inviata a tutti i contatti della mia rubrica.

N.B.: molti dei miei contatti non sono stati raggiunti da questa mail.

Appello di Paolo Pietrosanti

COMUNICATO STAMPA
COPIA, INCOLLA, PROPAGANDA

PARTE LA CAMPAGNA A NATALE AIUTA CHI NON PUO’ A LEGGERE UN LIBRO.
CHI HA UNO SCANNER PUO’ CONSENTIRE A UN CIECO, O A UN TETRAPLEGICO, DI LEGGERE, CHE E’ UN PO’ VEDERE, E’ UN PO’ MUOVERSI.

APPELLO INIZIALE DI PAOLO PIETROSANTI
Roma, 28 novembre 2005

Paolo Pietrosanti, storico esponente radicale e tra i fondatori del partito transnazionale, cieco da 12 anni, ha oggi diffuso la seguente dichiarazione appello:

Con tanti e tanti altri con i miei stessi problemi, che non possono leggere né studiare perchè ciechi, o perchè non muovono che magari una sola falange di una sola mano, o nemmeno quella, voglio rivolgere un appello accorato e se volete natalizio a chi fa informazione e comunicazione, a che diffonda questo semplice appello, questa semplice ma importante e dignitosa richiesta  di aiuto.

Le nuove tecnologie permettono ad una persona totalmente paralizzata di leggere, se può sfogliare il libro con un mouse; e un cieco come me può leggere, infatti legge, tutto quel che invece che carta sia file.

La legge vieta ovviamente la riproduzione di testi per uso commerciale, ma non la vieta affatto – anzi la incoraggia – se un libro viene trasformato in file da uno scanner per l’uso di un cieco, di persona che non può leggere altrimenti.

Noi ciechi possiamo passare da soli allo scanner un libro, ma con intuibili fatiche improbe, e tuttavia lo facciamo; persone paralizzate no.

Se anche soltanto una su dieci delle persone che stanno oggi per acquistare un libro o per riceverlo in regalo decidesse di dedicare un po’ del suo tempo a trasformare in file di testo quel libro, sarebbe il dono più bello, per gli occhi che non leggono, per le mani che non possono sfogliare le pagine di un libro.

La domanda è semplice:

Quante sono le persone in possesso di uno scanner in Italia? E quante possono dare alcune ore, alcune ore del loro tempo per donare ad un cieco, o a un tetraplegico, la lettura o lo studio di un libro?

Scrivete, usando www.pietrosanti.org per avere le minime indicazioni necessarie su alcune piccole cautele tecniche da rispettare.

A NATALE REGALA UN LIBRO AD UN CIECO, AD UN TETRAPLEGICO.
BASTA POCO: poche ore di impegno, e il costo di un libro.

A NATALE AIUTA UN CIECO A LEGGERE UN LIBRO.

Per informazioni: www.pietrosanti.org – 347 391 2206 – paolo at pietrosanti.org