»  La piattaforma de Il cannocchiale

mercoledì, 18 febbraio 2004
by alle 20:44

La piattaforma de Il cannocchiale è semplice e abbastanza funzionale. Ha il vantaggio di poter inserire immagini dal proprio computer, senza particolari difficoltà. I templates sono modificabili anche in corso d’opera. Tra gli svantaggi segnalo l’impossibilità di poter gestire più di un blog e anche la gestione delle rubriche non funziona molto, poichè anche si si scrive su una rubrica secondaria, gli articoli compaiono comunque anche sulla principale il che è superfluo e poco significativo. Personalmente apprezzo di più splinder se non fosse per il problema delle immagini. Ma credo che il tutto possa essere addirittura superato dalla gestione dell’Emilia Romagna. Se splinder permettesse di inserire immagini dal proprio PC avrebbe quasi il monopolio dei blog!!

Carmelo

8 commenti a “La piattaforma de Il cannocchiale”
Scrivi un commento »

Feeds dei commenti di questo articolo

  1. 1


    mtb mtb | Scritto il 18 . 02 . 2004 alle 21:20 |

    Carmi leggi il mio commento al post più sotto sulle piattaforme… basta spostare un attimo il mouse e là …trovo un nuovo post!
    Grazie mt

  2. 2


    utente anonimo | Scritto il 19 . 02 . 2004 alle 12:21 |

    ciao a tutti gli studenti del liceo di gubbio … noi siamo alunni del prof. (mitico) Giovanni Presutti, ovvero Gio47… beh, allora alla prossima volta … se ci sarà !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! scherzo!!!!!!!!!! ciao by Elisabetta e Stefano lllf… (siam’ bill’ e pazziarill?)

  3. 3


    utente anonimo | Scritto il 19 . 02 . 2004 alle 16:54 |

    Il problema delle immagini non mi sembra così grave.Infatti, almeno nel mio caso la maggior parte delle immagini che ho sul mio pc le ho salvate dalla rete. Certo il problema si pone se ti diletti a crearle in prima persona e non a scaricarle.Ma per mia sfortuna in questo sono un’assoluta frana.
    Maria

  4. 4


    carmi carmi | Scritto il 19 . 02 . 2004 alle 17:26 |

    Ciao Maria, mi risolvi quasi un problema. Ma vedi un sito didatico, secondo me vicìve di quello che la classe gìfa, nei limiti della pivacy ovviamente e quindi diventa difficile pubblicare solo immagini prese da internet, che risultano quindi residenti su un computer esterno.
    Grazie per il tuo chiarimento.
    Carmelo

  5. 5


    carmi carmi | Scritto il 19 . 02 . 2004 alle 17:27 |

    Cara mt,
    oallora che si fa del convegno a Gubbio? Io ho già messo sull’avviso la mia dirigente e … la famiglia.
    carmelo

  6. 6


    mtb mtb | Scritto il 19 . 02 . 2004 alle 17:32 |

    Per Carmelo e tutti gli altri: il convegno a Gubbio si farà quasi sicuramente il 16, ma sto attendendo una mail che non arriva! Appena tutto sarà ben definito lo saprete subito… scusate ma l’organizzazione comporta dei tempi un po’ lunghi
    mt

  7. 7


    utente anonimo | Scritto il 24 . 02 . 2004 alle 15:33 |

    Carissimi docenti,
    il problema delle immagini non è certo fondamentale. Tuttavia, è vero quello che dice Carmelo, se hai un lavoro ben fatto è un peccato tenerlo nascosto.
    I blog di scuolaer permettono di inserire immagini sia _nel_ testo sia in allegato al testo. Questa è una delle differenze rispetto ad altri. ScuolaER offre anche spazio in cui inserire i propri lavori, dalle immagini ai documenti.
    Se avete bisogno di informazioni siamo lieti di aiutarvi sia telefonicamente sia per posta elettronica. I nostri dati li trovate su “Chi siamo” in ScuolaER.
    Cordiali saluti

    la redazione di scuolaer.

    PS ScuolaER è un sito della Regione Emilia-Romagna, non dell’IRRE 🙂

  8. 8


    scuolamediabra | Scritto il 22 . 03 . 2004 alle 13:50 |

    Io ho provato i blog di http://www.bloggers.it.
    Praticamente si può fare tutto: inserire le immagini sia dal proprio pc che da Internet, creare i link, collegarsi a frammenti di altri blog tramite il feed XML RRS,incollare da word …inoltre c’è una sezione per i diari e un’altra pagina per le storie …si possono correggere e cancellare i blog ecc…l’unico mio problema veniva dal fatto che bisogna inserire la musica ( mp3 ) a pagamento, ma adesso ho risolto il problema inserendo un frammento di codice html che collega ad un file midi. Stamattina ho fatto creare un blog ai ragazzi http://www.bloggers.it/scuolamediabra/
    l’hanno trovato un po’ difficile ( date le molteplici possibilità da scegliere) , ma aiutati da me, ce l’hanno fatta.
    Diciamo che i blog su splinder sono più semplici ed immediati e quindi più facilmente editabili dai ragazzi, ma anche bloggers può essere ritenuto degno di nota.
    I blog su excite invece hanno la brutta caratteristica di presentare dei banner pubblicitari poco adatti ai ragazzi, proprio sul pannello di controllo

Scrivi un commento