Il Blog di una traduttrice

Recita cosi il post della mia amica traduttrice:

L’elenco di quello che nel Web non mi piace molto mi è stato suggerito l’altra sera da una visita a un blog che dovrebbe essere fratello (maggiore) di questo della freneticafannullona germanista, ossia Tedesco a modo mio, cui sono arrivata per mezzo degli interessantissimi blogdidattici.

Per me http://tedesco.splinder.com/ è il paradigma di molto, se non tutto, quello che non mi piace in un blog: colorato come un blog da adolescente (ai teenagers la follia cromatica sta bene, però!),” Non è stata generosa nei mie confronti l’ autrice del http://www.frenetica-fannullona.splinder.com/ eppure quella sua audacia è stata diversa dalle altre , ha fatto centro nel mio cuore … nessuna adulazione , nessuna parola di incoraggiamento, nessuno stimolo a proseguire …. ma dietro quelle sue parole ho colto un atteggiamento autentico che mi ha spinto a proseguire , a non fermarmi stizzita a quel post …. . Ebbene si, da quel giorno improvvisamente è nata tra me e la traduttrice una assidua frequentazione, uno scambio di opinioni e una stima reciproca. Che cosa è http://www.frenetica-fannullona.splinder.com/ ? Un Blog di una attenta intellettuale che volge lo sguardo attento alla cultura letteraria , dove la parola ha un suo peso e un suo ruolo preciso , strizzando spesso l’occhio al mondo culturale tedesco ( spiegato il motivo che me la rende cara…) Mi trovo spesso a passeggiare nel suo bel prato dove troneggia un bel ” Sonnenblume”, a leggere interessata i suoi post diversi da un altro blog da cui traspare una vera passione per il libro e per la lettura e mentre … passeggio tra il prato riscaldato da un simbolico sole a forma di Girasole penso a come sarebbe bello avere in classe tante frenetiche fannullone che sfogliano Kafka o Bachmann…

 

Una visita obbligata al suo blog: http://www.frenetica-fannullona.splinder.com/

 

mara

3 pensieri su “Il Blog di una traduttrice

  1. Carissima Mara, grazie per questo bel post! Hai fatto bene a ricordare i crudi inizi. Tu hai dimostrato una classe e una pazienza che invero non so se io potrei mai avere, ti sono molto grata! Nonostante quella criticoneria, la cosa è andata avanti: le amicizie a volte non iniziano dai diverbi? Forse sono anche le più solide 🙂
    Dato che fra poco dovrei mettermi anche a insegnare tedesco, se viene qualcuno al corso (!), mi sento ancora più tua collega – anzi, credo che ti scriverò per chiederti consigli! Grazie e grazie ancora, un caro saluto! FF

  2. Salve! Sono mtb da Crema ….potenza del blog: ho appena finito di parlare di comunicazione e di forte interazione del blog e trovo un post mentre navigo!
    Grazie Mara!!! ciao ff!
    Ancora un saluto a tutti voi
    mt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.