»  La discussione e le riflessioni continuano

martedì, 4 aprile 2006
by mtb alle 18:02

 L’Auditorium del Liceo è vuoto, ma ancora riecheggia di voci, parole, emozioni delle due giornate trascorse lì: ogni anno si rivive la stessa emozione del 16 aprile 2004!

Ringrazio tutti: i bravissimi relatori, i giovani ricercatori universitari, i cari amici di bd che seguono questo appuntamento eugubino con professionalità e tanto "cuore", i miei alunni del Liceo Mazzatinti e, in particolare, Gianfranco Cesarini, Presidente della Fondazione Mazzatinti,  che fin dal 2004, ha creduto in questa iniziativa e sostenuto le mie proposte.

Da tutti gli interventi sono emersi numerosi spunti di riflessione che possono essere ancora approfonditi attraverso la documentazione prodotta e disponibile online.
La discussione e il confronto continuano qui, in bd, amplificando il tempo che ci è stato un po’ nemico durante il seminario.

20 commenti a “La discussione e le riflessioni continuano”
Scrivi un commento »

Feeds dei commenti di questo articolo

  1. 1


    maradulcetta | Scritto il 04 . 04 . 2006 alle 18:57 |

    Brava MT e tutti gli amici che rendono” Grande ” quest’ appuntamento annuale !.

    Corro a leggere il materiale on line prodotto dal seminario

    Baci

    mara

  2. 2


    jlb jlb | Scritto il 04 . 04 . 2006 alle 19:53 |

    Mara, prima o poi, contiamo di vederti lì 🙂

  3. 3


    grrensun grrensun | Scritto il 04 . 04 . 2006 alle 21:51 |

    Grazie a te mtb che con tanta passione, dedizione e…fatica dai a noi la possibilità di incontrarci e vivere momenti così ricchi sia professionalmente che umanamente.

    Un abbraccio. Leila

  4. 4


    ramazzella | Scritto il 05 . 04 . 2006 alle 16:34 |

    Cari colleghi, ringrazio ancora dell’invito.

    Vorrei proporre un “esperimento”:

    Avviamo una discussione sulle specificità degli strumenti di rete utilizzando, parallelamente

    a) il blog “blogdidattici”

    b) un forum (lo metterò a disposizio io)

    c) una mailing list (aprirò la lista di discussione sul nostro server).

    d) un wiki (?)

    L’ “esperimento” consiste nell’utilizzare i tre (quattro?) ambienti replicando esattamente i messaggi (il contenuto dei messaggi).

    L’ipotesi: gli strumenti hanno “un’anima propria” (fanno molto bene alcune cose e peggio altre), la “virtù” del progettisata sta nella scelta opportuna dello strumento (fissato l’obiettivo) più che nel “piegare” lo strumento alle proprie esigenze (almeno entro limiti oltre i quali si farebbe perdere allo strumento le “specificità” che il progettista ha pensato).

    In sostanza propongo di sviluppare la stessa discussione utilizzando tre (quattro?) strumenti diversi.

    Il tema della discussione? Quello del seminario: “collaborare e condividere in rete. Come e perchè.”

    Detto in altri termini

    – NON sto proponendo l’utilizzo in classe di altri strumenti (anche perchè so che lo state già facendo)

    – MA un discorso tra adulti/professionisti per riflettere sulle specificità dei vari “strumenti”.

    Chi fosse interessato a partecipare all'”esperimento”

    – lo segnali in questo “filo”

    – ma anche inviandomi un messaggio in posta personale

    A presto



    Raffaele

  5. 5


    ACP | Scritto il 06 . 04 . 2006 alle 17:22 |

    Come promesso a Raffaele, io sono d’accordo sull’esperimento. ciao, annarita

  6. 6


    palmaprisco | Scritto il 08 . 04 . 2006 alle 23:18 |

    L’esperimento mi incuriosisce e mi piacerebbe provare, anche se sono ancora poco esperta in questo tipo di “navigazione”.

    Un saluto a tutti

    Palma Prisco

  7. 7


    aladu | Scritto il 08 . 04 . 2006 alle 23:30 |

    Bene! Quando si inizia?

  8. 8


    ramazzella | Scritto il 09 . 04 . 2006 alle 00:58 |

    Quando si inizia?

    Siamo in tre, aspettiamo altre adesioni. S’inizierà dopo Pasqua.

    Vi ricordo che avevo chiesto anche un messaggio di adesione in posta personale mi serve per raccogliere i vostri indirizzi di posta (per costituire la mailing list, uno degli strumenti/oggetto dell'”esperimento”.



    Raffaele

  9. 9


    aladu | Scritto il 09 . 04 . 2006 alle 10:56 |

    OK, Cerco indirizzo personale e preparo cartella

  10. 10


    mtb mtb | Scritto il 09 . 04 . 2006 alle 11:40 |

    Raffaele, questo presuppone, ovviamente, che ci sia la mia adesione e quella del gruppo “storico” di blogdidattici, visto che il blog che intendi utilizzare è proprio questo.

    Al momento, come ti ho scritto già via mail, bd è dotato dal 2004 di altri strumenti come la classe virtuale, con forum ecc.

    Inoltre, come già scritto nel post Miracolo eugubino, il gruppo storico di blogdidattici ha intenzione di costituirsi in Associazione allo scopo di potersi relazionare meglio con enti e istituzioni del mondo della scuola.

    Solo allora sarà possibile predisporre regolari convenzioni tra Indire, che tu rappresenti, e blogdidattici per regolarne i reciproci rapporti.

    mtb

  11. 11


    ramazzella | Scritto il 09 . 04 . 2006 alle 19:23 |

    mtb ha scritto

    Raffaele, questo presuppone, ovviamente, che ci sia la mia adesione e quella del gruppo “storico” di blogdidattici, visto che il blog che intendi utilizzare è proprio questo.

    Io non sto facendo una proposta “istituzionale”, sto solo continuando la riflessione iniziata a Gubbio e sto invitando i colleghi a un “giochino” per scoprire l'”anima” dei vari strumenti di comunicazione.

    Sono convinto, ad esempio, che i blog fanno bene delle cose e male delle altre, e così i forum, le mailing list, wiki e via enumerando.

    Ti prego di rileggere la proposta.

    Vedrai che io non sto proponendo nuovi strumenti (lo so bene che già li utilizzate).

    Vorrei invece ragionare con i colleghi sui punti di forza e punti deboli dei vari strumenti.

    Per farlo ho proposto il “giochino”:

    Utilizziamo (noi adulti) per un periodo (breve ma intenso)

    – blog

    -forum

    – mailing list

    per fare la stessa cosa nell’uno nell’altro e nell’altro ancora.

    Qual’è la “stessa cosa”? Potrebbe essere un argomento qualsiasi, tanto l’importante è quello che accade.

    Ma per essere pratici il tema potrebbe propio essere: “analisi comparata dei vari strumenti”.

    Qundi non comprendo le questioni “istituzionali” che tu poni.

    Comunque… se questo può risolvere il problema…

    una volta costituito il gruppo apriremo un apposito blog per l’esperimento (accanto al forum, alla mailing list e, forse il wiki).

    Ripeto: si tratta di un “esperimento”, attività temporanea, intensiva… una volta finito si chiudono gli ambienti in cui si è lavorato.

    Terminato l'”esperimento” (ma la vedo dura anche iniziare, visto le scarse adesioni, al momento),

    – torneremo in questo blog per raccontare i risultati

    – e prepariamo un rapporto per Gubbio 4

    Spero di aver chiarito la mia proposta e il suo spitito.

    Un saluto cordiale e buona serata



    Raffaele

  12. 12


    aladu | Scritto il 09 . 04 . 2006 alle 23:39 |

    Sono convinto, ad esempio, che i blog fanno bene delle cose e male delle altre, e così i forum, le mailing list, wiki e via enumerando.

    Per farlo ho proposto il “giochino”:

    Utilizziamo (noi adulti) per un periodo (breve ma intenso)

    – blog

    -forum

    – mailing list

    😉

    Ne son convinta anch’io.

    Attendo apertura dei giochi

  13. 13


    grrensun grrensun | Scritto il 10 . 04 . 2006 alle 00:57 |

    Un “artista” piega la materia assecondandola alla sua arte ed espressività 😉

    leila

  14. 14


    mtb mtb | Scritto il 10 . 04 . 2006 alle 08:57 |

    @ramazzella

    Spero che sia chiaro che non è “il giochino” in sè e le riflessioni che ne scaturiranno che non mi sembrino interessanti, ma sai, Raffaele,mi è molto difficile capire che la tua proposta non sia istituzionale, o quasi, dal momento che dici

    b) un forum (lo metterò a disposizio io)

    c) una mailing list (aprirò la lista di discussione sul nostro server).
    e che la tua presenza al seminario di Gubbio ti ha visto come rappresentante dell’INDIRE.

    Il mio punto di vista,comunque, non è e non deve essere assolutamente vincolante per chi voglia aderire: bd è stato sempre connotato da questa libertà di collaborazione.

    Buona giornata a tutti

    mt

  15. 15


    grrensun grrensun | Scritto il 10 . 04 . 2006 alle 10:13 |

    Gent. mo dott.Mazzella, la sua proposta indiscutibilmente interessante ed intrigrante trova il nostro gruppo in un momento particolare che, come già esposto da mtb, è impegnato a definire la costituzione formale di una Associazione BlogDidattici.

    Si tratta di una decisione combattuta in quanto frutto di una riflessione durata un anno (Gubbio 2005),decisione non facile visto la caratteristica di “indipendenza”,di cui siamo estremamente orgogliosi,che contraddistingue noi bloggers primi frequentatori di bd .

    Nel post “Miracolo eugubino” ben esposto è lo spirito di rispetto ed indipendenza che i membri di bd esercitano per primi tra loro stessi:

    ”Particolare sottolineatura è stata posta sugli aspetti di collaborazione e condivisione, propri di questi strumenti e di questa tecnologia, aspetti che rappresentano, in ultima istanza, lo spirito che anima le iniziative di BlogDidattici e di quanti cooperano liberamente e spontaneamente per rendere più ampia e più solida questa esperienza.”

    Il suo interessamento per bd , almeno per quanto mi riguarda, è estremamente gratificante,ma ritengo che allo stato attuale blogdidattici debba mantenere il suo spirito di spontaneità e libertà di partecipazione da parte di coloro che vi aderiscono; al momento,anche se in qualche modo mi dispiace, ritengo di non poter aderire alla sua proposta, ma sicuramente ci saranno altre occasioni, spero, di collaborazione e di …apprendimento collaborativo.”

    Cordiali saluti. Leila

  16. 16


    ramazzella | Scritto il 10 . 04 . 2006 alle 12:58 |

    OK

    Ritiro la mia proposta.

    Saluto cordialmente e resto a disposizione.



    Raffaele

  17. 17


    joy_lb | Scritto il 10 . 04 . 2006 alle 14:27 |

    Uso il blog nella didattica, perché, a mio parere, è l’ambiente di apprendimento più favorevole al raggiungimento della finalità educativa che intendo perseguire: aiutare i ragazzi a diventare “cittadini della rete”.

    Ho fatto questa scelta, dopo una pluriennale esperienza in Rete, come utente e come editore. Ho partecipato a forum, newsgroup, ho utilizzato mailing list, chat, ecc. La scelta che ho fatto è dunque una scelta consapevole, non dettata dalla moda o da una “fissazione” particolare.

    Da tre anni studio il blog e le sue potenzialità educative e, al momento, credo di poter affermare che siamo solo all’inizio di una bella avventura: le potenzialità del blog sono ancora tutte da esplorare, come del resto ha dimostrato il seminario di Gubbio 2006

    Questo lavoro non l’ho fatto da sola, ma insieme agli amici-colleghi di BD, che ho incontrato in rete perché condividevano il mio stesso interesse professionale.

    Le riflessioni, gli scambi, le condivisioni, hanno prodotto una graduale maturazione che ha portato ai 3 seminari di Gubbio che si sono svolti, grazie alla disponibilità della Fondazione e del Liceo Mazzatinti, del Club Unesco di Perugia e al lavoro impeccabile e appassionato di Maria Teresa Bianchi, nostra gentile padrona di casa. Le giornate di studio, nel tempo, si sono rivelate sempre più rispondenti alle nostre esigenze di lavoro e ricerca, hanno proposto momenti di ripensamento e confronto, che hanno prodotto un’elaborazione che sta delineando anche un impianto teorico.

    In …

  18. 18


    joy_lb | Scritto il 10 . 04 . 2006 alle 14:30 |

    … continua :-/

    In Rete ci sono tante proposte, mi avvicino a quelle più rispondenti ai miei interessi.

    carla astolfi

  19. 19


    ramazzella | Scritto il 25 . 06 . 2006 alle 14:40 |

    Cave va colleghe e colleghi?

    Spesso mi capita di ripensare con molto piacere alle giornate di Gubbio.

    Recentemente anche da Favignana prima e Lampedusa poi?

    Sono stato con i colleghi delle piccole isole per lavorare alcuni giorni in presenza e poi stiamo continuando on line.

    Su cosa? Sull’idea che avevo presentato a Gubbia e poi in questo stesso “filo”, più sopra dove ho scritto

    “Vorrei proporre un “esperimento”:

    Avviamo una discussione sulle specificità degli strumenti di rete utilizzando, parallelamente ….”

    Informazioni su questo lavoro con le piccole isole potete trovarle nel mio blog e, sopratutto, partendo da uno degli strumenti in uso, ad esempio

    http://eduwiki.indire.it/egawiki/

    Un saluto cordiale

    Raffaele

  20. 20


    mtb mtb | Scritto il 28 . 06 . 2006 alle 08:42 |

    ciao Raffaele, grazie delle informazioni.

    un caro saluto

    mt

Scrivi un commento